Mar19102021

Ultime notizie:
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttive

    Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

    Leggi la documentazione e direttive e-Privacy

Back Sei qui: Home Evidenza LORENZIN : sospeso il nomenclatore unico tariffario nazionale

LORENZIN : sospeso il nomenclatore unico tariffario nazionale

 analisi sangueBeatrice Lorenzin, neo Ministro della Salute ha "congelato" il nuovo Nomenclatore Tariffario adottato dal suo predecessore, Renato Balduzzi (come da disposizione del Tar Lazio).
Una decisione, quella presa dalla giovane esponente del governo Letta, che ha incassato il plauso del senatore Vincenzo D'Anna (Pdl), presidente nazionale di FederLab Italia, l'associazione dei laboratoristi d'analisi che più di tutte si sta battendo contro l'adozione del nuovo "listino".

"Prendo atto – ha detto D'Anna – con viva soddisfazione del decreto emanato del ministro Lorenzin con il quale si sospende la vigenza del Nomenclatore Tariffario nazionale".

Un "prezzario", quello in vigore da mesi, con il quale, come ha spiegato il presidente di FederLab: "si riducevano, senza alcuna preventiva istruttoria, le tariffe di remunerazione delle prestazioni sanitarie erogate dalle strutture e dai professionisti accreditati con il Servizio Sanitario Nazionale".

Sul tariffario messo in "stand by" dalla Lorenzin, giova ricordarlo, pesa il giudizio del Tar del Lazio in virtù dell'opposizione presentata da centinaia di laboratori, ambulatori, cliniche e case di cura. Gli stessi che, oltre all'abolizione del sistema tariffario nazionale, hanno chiesto l'attivazione della Commissione mista pubblico-privata prevista dalla legge e formata da esperti ad hoc chiamati a collaborare con il Ministero per stabilire i prezzi delle varie prestazioni. Commissione voluta dallo stesso D'Anna nell'ottobre dello scorso anno quando, allora deputato, il leader dei laboratoristi si fece promotore di un emendamento, poi accolto in Parlamento, che aveva come oggetto proprio i "criteri" per l'aggiornamento del Nomenclatore.

"Nelle more dell'insediamento della Commissione tecnica che dovrà definire criteri e modalità per la definizione delle nuove tariffe – ha riconosciuto il presidente di FederLab Italia - il ministro Lorenzin interviene per evitare il tracollo finanziario di centinaia e centinaia di strutture accreditate ed il licenziamento di migliaia di operatori sanitari".