Mar21082018

Ultime notizie:
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttive

    Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

    Leggi la documentazione e direttive e-Privacy

Back Sei qui: Home NEWS News Fimmg Farmaci INFLUENZA: Aggiornamento dell'EMA sulla composizione del vaccino 2018/19

INFLUENZA: Aggiornamento dell'EMA sulla composizione del vaccino 2018/19

 vaccini44 thumb other250 250L'Agenzia Europea dei Medicinali (EMA) ha aggiornato le raccomandazioni dell'Unione Europea sui ceppi virali da includere nella composizione dei vaccini per la prevenzione dell'influenza stagionale a partire dall'autunno del 2018.
Il documento aggiornato contiene adesso anche una raccomandazione riguardo ai ceppi per la composizione dei vaccini vivi e attenuati. È stato aggiornato anche l'elenco dei reagenti per la standardizzazione dei vaccini.
Ogni anno, il Biologics Working Party (BWP) dell'EMA, il gruppo di lavoro ad hoc sull'influenza, pubblica le linee guida UE sulla composizione dei vaccini contro l'influenza stagionale sulla base delle raccomandazioni formulate dall'Organizzazione mondiale della sanità (OMS).
Le prime raccomandazioni UE per la composizione dei vaccini antinfluenzali stagionali del 2018/2019 erano state pubblicate il 26 marzo 2018. Rispetto a quel documento, sono stati inclusi i seguenti ceppi per la composizione dei vaccini trivalenti vivi attenuati:
A/Michigan/45/2015 (H1N1)pdm09-like candidate vaccine virus,
A/Singapore/INFIMH-16-0019/2016 (H3N2)-like virus
B/Colorado/06/2017-like virus (B/Victoria/2/87 lineage).
Informazioni di dettaglio sono disponibili nel documento aggiornato emesso dal gruppo di lavoro ad hoc sull'influenza. L'Agenzia esorta i titolari delle autorizzazioni all'immissione in commercio a presentare le domande per la modifica della composizione dei vaccini contro l'influenza stagionale autorizzati a livello centrale entro il 18 giugno 2018.(Aifa)
Le raccomandazioni dal sito EMA
http://www.ema.europa.eu/docs/en_GB/document_library/Other/2018/03/WC500246403.pdf