Mar21082018

Ultime notizie:
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttive

    Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

    Leggi la documentazione e direttive e-Privacy

Back Sei qui: Home NEWS News Fimmg News Italia VACCINI: La procura di Torino chiede l'archiviazione dell'inchiesta sui metalli pesanti

VACCINI: La procura di Torino chiede l'archiviazione dell'inchiesta sui metalli pesanti

 vaccinazioneeeArchiviazione per l'inchiesta sulla presenza di tracce di metalli pesanti all'interno di un vaccino esavalente intentata dai Codacons che ora annuncia di avere depositato un'opposizione formale alla proposta dei pm di chiudere il caso. La procura di Torino ha chiesto si è cosi espressa dopo che il docente universitario Claudio Medana, aveva stabilito che non vi erano problemi di carattere tossicologico. Il tutto è nato nella primavera 2017 la procura aveva ricevuto un esposto del dell'associazione di cittadini basato sugli esami di laboratorio fatti da Antonietta Gatti e Stefano Montanari, specialisti in nanotecnologie dove secondo le loro analisi era presente «una contaminazione da micro e nanoparticelle». Mentre l'espeto nominato dalla Procura ha rilevato che nel vaccino ci sì sono tracce di tungsteno, oltre a sostanze come alluminio, rame, zinco, manganese e piombo (seppure in minima parte), presenti anche nell' acqua e ad una concentrazione non pericolosa per la salute.