Ven17082018

Ultime notizie:
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttive

    Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

    Leggi la documentazione e direttive e-Privacy

Back Sei qui: Home NEWS News Fimmg News Italia VACCINI: Santosuosso (Corte d'Appello di Milano) nulla la circolare Grillo -Bussetti prevale la legge hanno ragione i presidi per modificare una legge serve altra legge

VACCINI: Santosuosso (Corte d'Appello di Milano) nulla la circolare Grillo -Bussetti prevale la legge hanno ragione i presidi per modificare una legge serve altra legge

 cortecostituzionaleNella querelle dei vaccini si inserisce Amedeo Santosuosso, presidente della prima sezione civile della Corte d'Appello di Milano e direttore scientifico del Centro di ricerca Eclt dell'Università di Pavia su scienza e diritto: " I presidi «hanno ragione» nell'affermare che all'inizio del nuovo anno scolastico i bambini dovranno presentare la certificazione della Asl delle avvenute vaccinazioni obbligatorie, e non l'autocertificazione. La legge Lorenzin sull'obbligo vaccinale per la frequenza a scuola, attualmente in vigore prevale infatti rispetto alla circolare dei ministri Grillo e Bussetti" difatti spiega "la circolare è una disposizione organizzativa del ministro alle strutture periferiche, che può essere fatta solo per le materie di sua competenza e nei limiti della legge. Una circolare, cioè, non può modificare neanche emporaneamente, quello che stabilisce una legge" quindi " i presidi sono tenuti ad applicare la legge prima che la circolare interministeriale Grillo-Bussetti. Fanno semplicemente ciò che sono tenuti a fare, se infatti un bambino immunodepresso, e per questo non vaccinato, dovesse contrarre una malattia per la frequenza in classe di altri bambini non vaccinati, il preside potrebbe in questo caso essere a ragione chiamato in causa per non avere rispettato la legge attualmente in vigore, che è appunto la legge Lorenzin sull'obbligo vaccinale". Una posizione che mette in risalto il rischio a cui sono sottoposti i presidi e il perché della loro protesta. "la legge " conclude Santosuosso prevale sulla circolare e resta la Legge Lorenzin, fino a quando non dovesse essere eventualmente modificata o superata da un'altra legge"