Dom24032019

Ultime notizie:
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttive

    Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

    Leggi la documentazione e direttive e-Privacy

Back Sei qui: Home NEWS News Fimmg News Italia SPOT RISARCIMENTO: Ministero della Salute (Grillo) ok la sospensione, la comunicazione non può essere superficiale o colpevole di creare allarmismo altre emittenti sospendano la messa in onda

News Italia

SPOT RISARCIMENTO: Ministero della Salute (Grillo) ok la sospensione, la comunicazione non può essere superficiale o colpevole di creare allarmismo altre emittenti sospendano la messa in onda

 buonaccorti"Sono pienamente d'accordo con la decisione della Rai di sospendere la messa in onda dello spot sui risarcimenti per casi di malasanità di una società privata, perché banalizza e fa commercio del legittimo diritto delle persone al risarcimento del danno, mettendo in cattiva luce il lavoro infaticabile e serio di medici e professionisti della sanità ogni giorno impegnati a prendersi cura di chi ha bisogno. " così il ministro della Salute Giulia Grillo dalla prorpia pagina facebook" Icittadini devono avere fiducia e sapere che in corsia e negli ambulatori si lavora con il più alto spirito di servizio, e che laddove vi siano errori o danni interviene la legge a tutelare il paziente con imparzialità. Ogni giorno registriamo aggressioni a danno di chi lavora a contatto con i pazienti e la comunicazione non può essere superficiale o colpevole di creare ulteriore allarmismo. Il ruolo dei mass media è essenziale nella nostra società e i messaggi che riguardano la salute devono essere particolarmente accurati e diffusi in maniera responsabile. In attesa dell'esito della valutazione dell'Istituto dell'Autodisciplina Pubblicitaria (Iap), confido che anche le altre emittenti sospendano la messa in onda dello spot, che appare un'occasione sprecata per fare buona informazione, seguendo una logica puramente commerciale e di profitto."