Ven19072019

Ultime notizie:
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttive

    Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

    Leggi la documentazione e direttive e-Privacy

Back Sei qui: Home NEWS News Fimmg News Italia FORMAZIONE : Giulia Grillo sistema da rifondare completamente inutile riaggiustarlo con qualche borsa di studio qua e la'

News Italia

FORMAZIONE : Giulia Grillo sistema da rifondare completamente inutile riaggiustarlo con qualche borsa di studio qua e la'

 grillo45 thumb medium250 250"Risolviamo lo stallo dell'imbuto formativo dei medici e riformiamo la formazione medica post laurea per garantire il futuro del Servizio sanitario nazionale, la più grande opera pubblica italiana. Dobbiamo passare, presto, dalle parole ai fatti. Lo dobbiamo ai cittadini. Lo dobbiamo ai nostri figli così il Ministro della Salute Giulia Grillo in un video messaggio di 8 minuti sul suo profilo Facebook
"Ci sono pochi medici specialisti e le cause sono antiche e conosciute" inizia il Ministro " un imbuto formativo che rende difficile per i medici formarsi i pochi finanziamenti alla formazione post laurea sono le principali ragioni per le quali in Italia abbiamo sempre meno medici specializzati, la situazione che ho trovato è semplicemente insostenibile, di fatto il sistema di formazione post laurea e dei medici è bene strutturato concettualmente ma purtroppo è sottodimensionato, cioè ben pensato ma troppo in piccolo per questo non è più possibile aggiustarlo con qualche borsa di studio qua e la' come si è cercato di fare fino ad oggi è necessario un intervento più importante, non basta un aggiornamento come per un telefono vecchio un upgrade insomma, qui bisogna modificare completamente tutto il software del telefono. Serve urgentemente un sistema che sia utile per i medici che sono necessari ai cittadini e al nostro servizio sanitario pubblico. Come ministro è mio compito tutelare la salute di tutti in ogni parte d'italia, i percorsi attuali sono un collo di bottiglia per che vuole crescere e formarsi, serve un sistema più efficace. Chi sceglie questa professione così importante così difficile, lo fa con la vocazione di aiutare gli altri togliere a questi nostri professionisti la possibilità di imparare e' pura follia chi ha voluto fare le regole dall'alto a volte senza competenza, o forse purtroppo con altri obiettivi a caso il sistema è troppo rigido e non utile e ha l'unico scopo plausibile di sostenere il sistema sanità italiano pubblico come ministro e come medico sogno delle beta per i sanitari che siano felici motivati formati e credo che sia un sogno da rendere realtà velocemente difficile non è possibile interesse dell'Italia intera di tutti gli italiani essere assistiti adeguatamente, oggi e soprattutto nel nostro futuro, ecco cosa desidero e voglio portare a termine durante che mandato, una formazione qualitativamente eccellente qualunque modello si adotti e fondamentale che la quarta qualità formativa sia eccellente e accessibile a tutti indistintamente senza figli e figliastri come è successo fino a oggi, superiore ai tempi morti, come abbiamo già fatto per l'ammissione ai concorsi ora i punti sono la laurea abilitante l'accesso diretto e continuo ai percorsi di formazione così laura cioé non una volta l'anno si aggiorniamo il modello formativo uscendo dalla logica scolastica grazie alla tecnologia e inventiva possiamo diventare moderni ed efficaci io credo che l'università solo l'università debba mettere diplomi di formazione medico specialistica le uiniversita' devono coordinare e supervisionare il tutto il percorso formativo dei medici uscendo però da una logica scolastica, perche' ancora oggi è troppo presente e abbiamo visto tutti che non funziona.. Ritengo che siano i professionisti a dover formare medici che non sono più considerati gli studenti dopo avere fatto 6 anni di costo di laurea, i medici a tutti gli effetti, con progressivo inquadramento formativo e lavorativo, meritano di vedere certificate la loro abilità e competenze man mano che si acquisiscono loro dovrebbero potere compartecipare l'assistenza autonomamente a un certo punto, nell'ambito delle strutture del servizio sanitario nazionale, non sostituendo ma integrando e potenziando il personale già presente nel servizio sanitario. I medici in formazione devono inoltre avere tutte le tutele uno stipendio decoroso per invogliarli a rimanere in Italia non a fuggire all'estero, con e contributi pieni versati come qualunque altro lavoratore, perché di fatto lavorano a tutti gli effetti. I medici sono importanti e meritano tutto rispetto che purtroppo ultimamente la società ha piano piano tolto, mi auguro per il medico in formazione specialistica che abbia previa certificazione, maggiore autonomia e maggiore responsabilità in quello che sa fare. Non nascondiamoci tutti sanno e nessuno dice la verità, i medici in formazione oggi tengono già in piedi gli ospedali, le leggi di oggi non lo consentirebbero eppure succede ugualmente, domani si potrebbe consentire questo ma in modo legale, e con tutte le tutele comparate alle abilità acquisite, questo porterebbe tutti i medici a lavorare in un contesto dove sono presenti gli specialisti di riferimento con sempre pronto il supporto. Questo è quello che viene quasi ovunque nel mondo, purtroppo c'è l'italia uno scoglio psicologico, culturale, da superare sono ancora al proprio non potere forse voler immaginare modelli nuovi che noi invece non accogliamo visto che già nel resto del mondo funzionano Ripeto le borse di studio oggi sono insufficienti, ormai la cronisti che le abbiamo aumentati abbiamo dato la massima capienza ma dobbiamo dare dei veri e propri contratti dobbiamo ridare valore e fiducia ai nostri laureati con il valore quella fiducia che trovano in altri paesi europei, se lo meritano e se lo meritano i cittadini come cittadina medico e come ministro non posso tollerare ancora che si pensi a doppi carai oppure a medici di serie a e di serie b io direi basta il buon senso ci dice che la formazione deve prevedere un canale omogeneo un contratto adeguato e di riferimento che consente a tutti i medici informazioni di avere pari opportunità di formazione lavoro nessuno con un po di onestà intellettuale né si consenta può pensarla diversamente dobbiamo sistemare i problemi pratici che questo concorso nazionale ha portato con sé effetti collaterali, come centinaia di borse di studio perse cosa che succede. Io sono poi per il merito ovviamente in tutti gli ambiti sempre e comunque e nel sistema sanitario questo fatemi dire importantissimo oggi nel sistema formativo medico fosse laurea in troppi scambiano l'oggettività di una prova selettiva con il merito pur essendo questo solo una componente del manico metto questa distorsione creata per quanto stare il fenomeno derivate dall abitudine in questo paese a favore purtroppo l'amico anche se fosse un incompetente o al peggio fanullone, noi tutti dobbiamo superare questo problema e guardare oltre, e io mi impegno a fare tutto ciò che mi sarà consentito per garantire il merito che per farlo risaltare il mista soli o ammettere che in un sistema che nell'obiettività delle prove selettive mette i nostri professionisti nelle condizioni di decidere liberamente se spostarsi o rimanere geograficamente dove sono un sistema giusto che consente di conciliare la vita privata al formazione e l'attività professionale non c'è più tempo da perdere e arrivato il momento di unire ai concerti alle idee una dimensione pratica un modo che consenta sistemi sanitari formativi di funzionare senza tutti i corsi sprechi voluti da chi ha altri interessi un sistema che finalmente vorrei che questo malessere legato alla nostra bellissima professione medica che merda vista la sua importanza questo è il mio impegno e quello della squadra che come lavora senza sosta con passione e dedizione spero che anche altre persone si uniscono a noi per rendere questo obiettivo realtà prendiamo ai cittadini ai medici al sistema sanità del nostro paese qualcosa che funzioni qualcosa di cui essere fieri grazie è sempre buona salute a tutti "