Mar21052019

Ultime notizie:
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttive

    Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

    Leggi la documentazione e direttive e-Privacy

Back Sei qui: Home NEWS News Fimmg News Italia PROFESSIONE: i medici fuggono dall'Italia stipendi bassi e basse condizioni di lavoro

News Italia

PROFESSIONE: i medici fuggono dall'Italia stipendi bassi e basse condizioni di lavoro

 medici99 thumb other250 250I medici italiani fuggono all'estero ma in particolar modo fuggono dall'Italia , secondo la commissione europea il 52% dei medici in fuga è costituito proprio dagli italiani mentre i tedeschi seguono molti distanti con il 19 per cento. Il primo fattore sono gli stipendi bassissimi rispetto all'offerta dei paese esterei poi l'accesso difficoltoso alla professione ma anche il "rischio clinico " che influisce con le cause facili in sanita'. . La regione con il maggior numero di medici che espatriano è il Veneto, con 80 professionisti su 1.500 che emigrano ogni anno. Il reclutamento avviene attraverso la rete e offre stipendi lordi altissimi, a questo fa da contraltare l'offerta italiana spesso in situazioni di forte precariato come l l'Asl Città di Torino che ha appena assunto dieci neolaureati con partita Iva per la medicina d'urgenza e altre realta' dove si ricorre a medici a "tempo" forniti dalle cooperative che forniscono le prestazioni dei professionisti a "gettone" o la La Toscana che con una delibera del 23 aprile ha dato il via libera all'assunzione in libera professione di neolaureati senza specializzazione nei pronto soccorso, ma tutti posti precari a confronto delle offerte estere. I reclutatori offrono occasioni di lavoro non solo ai giovani laureati, ma anche a medici professionisti esperti gia' avanti con la professione, le richieste di camici bianchi italiani secondo l'ANAAO arrivano soprattutto da Gran Bretagna, Svizzera, Germania, Francia, Belgio, Olanda fuori dall'Europa la caccia parte soprattutto da Arabia Saudita e Qatar, che offrono dai 14 ai 20 mila euro al mese, interprete, casa, scuola per i figli, e autista