Mar16072019

Ultime notizie:
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttive

    Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

    Leggi la documentazione e direttive e-Privacy

Back Sei qui: Home NEWS News Fimmg News Italia PIANO NAZIONALE LISTE D'ATTESA: The day after la telematica italiana e la broncopolmonite di Beatrice (editoriale)

News Italia

PIANO NAZIONALE LISTE D'ATTESA: The day after la telematica italiana e la broncopolmonite di Beatrice (editoriale)

 burocraziainformaticaPiano Nazionale liste d'attesa , atto secondo, devo ringraziare tutti non pensavo che un editoriale scritto da un povero medico di ..citta' (leggi qui) potesse scatenare tante sensazioni , positive o negative che siano, ma sempre utili alla discussione. Oltre ai tanti contatti mi hanno anche garbatamente telefonato per farmi alcune precisazioni, e di questo me ne compiaccio, in quanto mi sono reso conto che un semplice pensiero grazie anche alla "socialita" del nostro tempo puo' scorrere per varie vie ed arrivare nelle istituzioni . Non ho nessun timore nel dire in questa sede che cio' che è successo Lunedì negli studi dei medici di famiglia sia un concorso di situazioni che ha portato a dei disservizi, non solo nei riguardi dei medici stessi ma anche nella cittadinanza. L'interlocutore telefonico mi faceva giustamente notare che la SOGEI applica solo cio' che viene prodotto a livello ministeriale dai legislatori come in questo caso. Ma non serve ricordarmelo perché nell'editoriale se da un lato cito le responsabilta' di Sogei nell'esecuzione tecnica, come è stato rilevato da piu' parti ,dall'altro cito anche un sistema burocratico creato dal legislatore ministeriale per il contenimento delle liste d'attesa e un sistema RAO che ha del "prussiano". La filiera la conosco bene fin dal 2001 il Ministero competente dispone le leggi o i decreti, la Sogei applica le tecniche informatiche e fa anche da consulente tecnico, le regioni recepiscono le leggi e possono applicarle tecnicamente anche da sole o si adeguano al SAC , le Software house dei gestionali si adeguano alla nuova condizione mettendo i medici in condizione di lavorare. Dopo aver ribadito questo che era l'intento del mio editoriale e la preoccupazione primaria di chi mi ha fatto chiamare, credo pero' che debba essere tenuto in debito conto una cosa, al di la della filiera delle competenze interne alla struttura statale che, purtroppo al medico non importa nulla e neanche dei rimpalli di responsabilità', penso che chi cura la gente meriti rispetto da parte di tutti , un rispetto per la signora Beatrice con una broncopolmonite che per mezz'ora ha atteso pazientemente che affannosamente capissi cosa fosse successo e perchè non riuscivo a fare la lastra al torace col pc, il rispetto lo merita la signora Antonia che zoppicando ha riportato il giorno dopo la ricetta sbagliata dal sistema che il laboratorio non poteva utilizzare perché veniva rifiutata , merita rispetto Serena, Manuela, Carlo e gli n. colleghi che disperati chiedevano sostegno con gli studi pieni, merita rispetto tutto il sistema sanitario che ogni giorno si sbatte per sostenere la salute dell'Italia gia' afflitto da tanti problemi ed ora sommerso anche da una burocrazia informatica ridondante e invasiva.
E quindi allora oltre a stare dalla parte di chi sta tutto il giorno e spesso rischia la vita per "curare" faccio mie le parole del segretario Fimmg Silvestro Scotti che accusa lo stato di aver trasformato i medici in terminalisti (leggi qui) faccio mie le parole del vicepresidente dell'Omceo di Roma Pier Luigi Bartoletti (leggi qui) "siamo al caos ricette in tutta Italia con il paradosso che si creano liste di attesa per abbattere le liste di attesa. Poi dicono che i medici vanno all'estero, a ben vedere quasi quasi mi informo subito anche io." (leggi qui), e mi domando a tutta sta gente le scuse chi le fa?? Ecco allora spiegato anche il silenzio istituzionale che ho citato, lascio il telefono acceso e spero in un futuro migliore
saluti Giampiero Pirro

PS pochi minuti fa mi hanno comunicato che il sistema certificati on line è bloccato (ore 9.55)