Ven20092019

Ultime notizie:
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttive

    Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

    Leggi la documentazione e direttive e-Privacy

Back Sei qui: Home NEWS News Fimmg News Italia GIORGETTI: nel mio paese la gente va su internet per curarsi, ma i suoi concittadini sono stati in rivolta perche' uno dei medici di famiglia sarebbe andato in pensione.

News Italia

GIORGETTI: nel mio paese la gente va su internet per curarsi, ma i suoi concittadini sono stati in rivolta perche' uno dei medici di famiglia sarebbe andato in pensione.

 giancarlo-giorgettI medici di base sono inutili: "Nei prossimi 5 anni mancheranno 45 mila medici di base, ma chi va più dal medico di base, senza offesa per i professionisti qui presenti? Nel mio piccolo paese vanno a farsi fare la ricetta medica, ma chi ha almeno 50 anni va su Internet e cerca lo specialista", ma non la pensano come il sottosegretario Giorgetti i cittadini di Cazzago Brabbia, sua citta' natale che non meno di un mese fa sono scesi in piazza assieme al consigliere locale Emanuele Monti in quanto il medico di famiglia locale il dottor Gianfranco Schezzi sarebbe andato in pensione a fine luglio , e gli altri due medici in servizio non avrebbero potuto accogliere, nuovi assistiti, la situazione si è poi risolta,i cittadini di Cazzago Brabbia e Inarzo avranno tutti il medico di famiglia. La garanzia è stata del il direttore generale di ATS Insubria Lucas Maria Gutierrez che il 26 luglio, ha incontrato i sindaci dei due paesi, Emilio Magni e Fabrizio Montonati annunciando che in attesa di un nuovo medico il dottor Simonetta e il dottor Surace, i due medici attualmente in servizio, potranno accettare nuovi mutuati.