Mar22102019

Ultime notizie:
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttive

    Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

    Leggi la documentazione e direttive e-Privacy

Back Sei qui: Home NEWS News Fimmg News Italia INFORMATICA: caselle PEC degli ordini professionali a rischio attacco hacker, non sicure dal punto di vista della Privacy aumenta il phising,

News Italia

INFORMATICA: caselle PEC degli ordini professionali a rischio attacco hacker, non sicure dal punto di vista della Privacy aumenta il phising,

  PECL'allarme lanciato dalla testata "il software " che prende spunto da numerose segnalazioni su "ricezione di email sospette sulle caselle PEC messe a disposizione degli iscritti da parte dei principali ordini professionali italiani. E da una segnalazione del team del CERT-PA, il Computer Emergency Response Team della Pubblica Amministrazione italiana, aveva lanciato l'allerta già a giugno 2019 parlando di una campagna spam mirata alla veicolazione di malware con obiettivo gli ingegneri dell'Ordine di Roma
Oltre a spiegare la natura di tali messaggi dove si richiede l'apertura di file in allegato di collegarsi a link o fornire credenziali si mettendo in risalto come "I messaggi contenenti il malware o link diretti per il download di componenti malevoli sembrano giungere da caselle PEC precedentemente violate dai criminali informatici. Una volta aggredito il sistema di un qualunque utente, infatti, i componenti dannosi possono iniziare a inviare email di posta elettronica certificata utilizzando le altrui credenziali, aumentando così l'efficacia della campagna spam-phishing. " spiegando che la PEC è un semplice messaggio di posta elettronica e non ha requisiti superiori tale da essere considerato sicuro da "Cyberattacchi", Lìarticolo mette in guardia in quanto Sono infatti molti i professionisti che considerano la PEC come uno strumento di comunicazione sicuro in quanto "certificato". Le cose non stanno in questi termini: le caselle PEC possono essere prese di mira dai criminali informatici esattamente come le mailbox di tipo tradizionale.Anzi, è proprio il falso senso di sicurezza che molti provano durante l'uso delle caselle PEC a rendere decisamente più pericolosi ed efficaci gli attacchi."

LEGGI L'ARTICOLO