Lun30032020

Ultime notizie:
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttive

    Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

    Leggi la documentazione e direttive e-Privacy

Back Sei qui: Home NEWS News Fimmg News Italia CORONAVIRUS: è di Milano il primo paziente secondario contagiato che non è stato in Cina

News Italia

CORONAVIRUS: è di Milano il primo paziente secondario contagiato che non è stato in Cina

 coronaMILANO«Un 38enne italiano è risultato positivo al test del coronavirus. Sono in corso le controanalisi a cura dell'Istituto Superiore di Sanità. L'uomo è ricoverato in terapia intensiva all'ospedale di Codogno (LO) i cui accessi al Pronto Soccorso e le cui attività programmate, a livello cautelativo, sono attualmente interrotte. Le persone che sono state a contatto con il paziente sono in fase di individuazione e sottoposte a controlli specifici e alle misure necessarie». Così l'assessore al Welfare della Regione Lombardia Giulio Gallera. Il 38 potrebbe aver contattato la malattia da un collega manager di una società di Fiorenzuola d'Adda con cui è stato a cena e che lavora in Cina e lì trascorre quasi tutto l'anno. A quanto si apprende, è stata ricoverata anche la moglie. «Mentre i virologi da bar disquisivano su letalità e mortalità, il Sars-Cov2 faceva silenzioso il suo mestiere. Non dite che non ve l'avevo detto». Lo scrive su Twitter l'epidemiologi Pier Luigi Lo Palco. IL 38 enne milanese è il primo caso cosiddetto "secondario" che non è stato in Cina ma è stato infettato.