Messaggio
  • EU e-Privacy Direttive

    Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

    Leggi la documentazione e direttive e-Privacy

News Italia

CORONAVIRUS: Bartoletti, "Non alimentiamo confusione con test Covid 'fai da te'"

 medici-a-nerola thumb250 250 "Non alimentiamo confusione. Se ci fossero nuovi test rapidi e sicuri al cento per cento, andrebbe bene. Oggi non risultano essercene. Sui test salivari, per esempio, mancano i dati. La regola e' che tutto quello che e' utile all'individuazione e al tracciamento va bene, se poi diventa pero' un 'fai da te' allora non contribuisce a migliorare il sistema". Lo ha detto, all'agenzia Dire, Pier Luigi Bartoletti, vicepresidente dell'Ordine dei medici di Roma.
Bartoletti ha poi aggiunto che "negli studi medici in questi giorni c'e' un grande pressione. Le persone vogliono sapere come devono comportarsi rispetto ai test, ai tamponi, al ritorno a scuola. Non e' facile, la situazione e' faticosa".

RISCHIO ZERO NON ESISTE, MA TORNARE A SCUOLA - "Il rischio zero non esiste. Per come la vedo io, pero', e' meglio che i ragazzi stiano a scuola piuttosto che altrove. E' stato fatto un grande sforzo per tornare in classe. Io andrei avanti cosi', senza rinvii. Se poi ci fossero dei problemi nei prossimi giorni, li si affrontera'" ha spiegato Bartoletti proprio sulla riapertura delle scuole prevista per lunedi' prossimo.

<< Indietro