Ven24092021

Ultime notizie:
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttive

    Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

    Leggi la documentazione e direttive e-Privacy

Back Sei qui: Home NEWS News Fimmg News Italia CORONAVIRUS: numeri da terza ondata , rischio varianti superiori per Ottobre incremento del 50% in 10 regioni

News Italia

CORONAVIRUS: numeri da terza ondata , rischio varianti superiori per Ottobre incremento del 50% in 10 regioni

 coronavirus ospedale Fg thumb other250 250Lo dicono purtroppo i numeri la contaminazione dal Regno unito della variante delta è arrivata anche nel nostro paese a ridosso della stagione estiva, lo vediamo in anticipo dall'emersione di focolai italiani ma soprattutto di italiani n vacanza a partire dalla Grecia in isole che hanno decantato per mesi il loro covid free sono 7 gli infettati in un isoletta e 14 in quarantena. A Malta sono 120 nel covid hotel locale a 100 euro al giorno in quarantena e isolamento , sette contagi su dieci sono tra gli under 30 concentrato nella fascia degli adolescenti, tra 15 e 19 anni, iniziano a salire i casi anche nella capitale con segnalazioni sempre nella stessa fascia, la leggerezza con cui l'argomento vacanze è stato trattato da tutto il governo, sta portanto l'italia verso una terza ondata che prelude alla quarta di Ottobre. Importantissimo adesso tenere sotto osservazione, chi ritorna dalle vacanze si dovrebbe avere maggior prudenza nei giorni appena rintronato in Italia Il tasso di positività sopra a 1 % e in 10 regioni aumentano i casi con un incremento del 50% in una settimana, le conseguenze dei festeggiamenti degli europei potranno essere visibili solo tra una 15 na di giorni, anche il campionato di calcio itinerante ha contribuito al di la dei festeggiamenti a diffondere il virus, dai calcoli del Centro europeo di monitoraggio della malattie sono stati 2.535 casi di Covid direttamente riconducibili alla partecipazione alle partite, ma occorre attendere anche qui 7-8 giorni per capire meglio l'evoluzione ovvero le due settimane che possono intercorrere tra l'esposizione al virus e l'insorgenza dei sintomi. l'Inghilterra non recede dalla riapertura globale da lunedì, nonostante gli esperti britannici avvisano il governo che ci sarà fisiologicamente un incremento dei decessi alla luce dei 38.000 casi al giorno e il 99% di variante delta, una decisione politica che potrebbe rivelarsi pericolosa per la produzione di varianti di livello superiore, la confinante Francia invece incrementa il livello di attenzione e introduce due misure, la prima è il green pass da agosto nei caffè, i ristoranti, i centri commerciali, sugli aerei, i treni, i pullman di lunga percorrenza, e nelle strutture mediche, oltre all'obbligo vaccinale per il personale sanitario, misura che in poche ore ha incrementato le prenotazioni delle vaccinazioni di 900.000 unita' , vaccinazioni che nel nostro paese hanno un grosso buco tra i 50 e i 79 anni 4.790.679 cittadini senza vaccino, l'obiettivo è quello di vaccinare almeno il 70% della popolazione con 2 dosi e siamo al 41% levando dal circuito generale coloro che sono stati infettati 773.811 circa l' 1,3% della popolazione, mentrte nella popolazione vaccinabile over 12, la percentuale di almeno parzialmente protetti è del 67,3% mentre il 45,5% è completamente vaccinato.