Dom25092022

Ultime notizie:
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttive

    Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

    Leggi la documentazione e direttive e-Privacy

Back Sei qui: Home NEWS News Fimmg News Italia VACCINAZIONI : dosi di vaccino negli studi dei medici di medicina generale Scotti(Fimmg) : «Chi ancora oggi lo mette in dubbio fa un gioco pericoloso».

News Italia

VACCINAZIONI : dosi di vaccino negli studi dei medici di medicina generale Scotti(Fimmg) : «Chi ancora oggi lo mette in dubbio fa un gioco pericoloso».

 vaccino4 thumb250 250"I medici di medicina generale sono stati e continueranno ad essere un punto di riferimento anche per la prossima campagna vaccinale. Contro il Covid, la capillarità dei nostri studi e il rapporto fiduciario che ci lega ai pazienti sono stati elementi essenziali di successo per l'adesione alle vaccinazioni". Così Silvestro Scotti, segretario generale Fimmg, in risposta al presidente Simit, Massimo Andreoni, per il quale le modalità di conservazione delle nuove dosi (a mRna) a -80 gradi centigradi escludono che si possa organizzare una vaccinazione capillare negli studi dei medici generici. Difatti , spiega in una nota la Fimmg, che la Circolare del Ministero della Salute n. 38309 del 07/09/2022 nel "Riassunto delle caratteristiche del prodotto" riporta in modo chiaro e incontestabile che il vaccino una volta scongelato può essere conservato per un massimo di 10 settimane a 2 , 8° C, aggiornando la data di scadenza sulla scatola, esattamente come avveniva per i precedenti vaccini "Sollevare dubbi sulla possibilità che i vaccini a mRna possano essere somministrati dai medici di famiglia, dopo che l'evidenza dei fatti ha detto il contrario, è un gioco molto rischioso " avverte Scotti "perché rischia di creare dubbi nei cittadini e di cancellare con un colpo di spugna il grande lavoro fatto nelle migliaia di studi in tutta Italia per informare i pazienti e trasmettere loro fiducia nei riguardi dei vaccini" . Resta per il segretario generale della Fimmg la perplessità rispetto a chi, pur di esserci, si espone a dichiarazioni discutibili basate su idee superate dai fatti. "A differenza degli opinionisti che spesso vediamo in tv su questioni frivole - conclude Scotti - alcuni colleghi dovrebbero comprendere la serietà del ruolo che svolgono e il peso di ciò che dicono".