Mar21082018

Ultime notizie:
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttive

    Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

    Leggi la documentazione e direttive e-Privacy

Back Sei qui: Home NEWS News Fimmg News Italia

NEWS ITALIA

CALDO: Il Ministero Della Salute annuncia ondata di calore in tutta Italia Attivo il numero di pubblica utilità 1500

CaldoI bollettini del sistema di previsione e allarme delle ondate di calore (HHWWS), coordinato dal ministero della Salute, evidenziano condizioni di rischio per la salute nella maggior parte delle città del Nord e del Centro con temperature in ulteriore aumento per domani e dopodomani con livelli 2-3 nella maggior parte delle città italiane e si prolungheranno per tutta la settimana, interessando anche le Regioni del Sud. Si tratta della prima vera ondata di calore di elevata intensità estesa a gran parte del Paese nel 2018.
Il Sistema Nazionale di previsione e allarme per ondate di calore è operativo dal 15 maggio al 15 settembre in 27 città italiane. Tramite il sito web www.salute.gov.it/caldo e l'App "Caldo e salute" (scaricabile gratuitamente su dispositivi mobili iOS e Android, da Apple store e Play store) sono resi fruibili i bollettini giornalieri delle previsioni e i livelli di rischio, consigli per la popolazione, linee guida per gli operatori dei servizi sanitari e sociali e una mappa interattiva con i servizi e numeri utili attivi sul territorio.
Al numero di pubblica utilità "1500" i cittadini potranno ricevere consigli su come affrontare il caldo e informazioni utili sui servizi socio-sanitari presenti sul territorio nazionale.

COMMISSIONE FISCO FIMMG : Gli oneri detraibili e deducibili

730La prossima scadenza della compilazione dei modelli dichiarativi "Redditi" e 730-2018 presuppone alcune novità relative agli oneri detraibili e deducibili che troveranno applicazione nei prossimi dichiarativi 2018, periodo di imposta 2017.
Sono infatti previste innovazioni sia relativamente al Sismabonus, introdotto dalla Legge 232/2016, ai contenuti previsti dalla Legge di Stabilità 2017 , dal decreto fiscale, D.L. 148/2017 e dalla Legge n° 205/2017.
Al fine pertanto di agevolarne la valutazione e la conseguente applicazione, la Commissione Fisco intende mettere a disposizione degli Iscritti FIMMG degli strumenti di approfondimento che possano garantire anche un'efficace modalità di formazione culturale sulla complessa materia degli aspetti tributari del MMG.
Vengono pertanto inseriti, in allegato alla presente comunicazione, tre documenti di consultazione e di facilitazione alla predisposizione del modello dichiarativo, con piena applicazione della normativa vigente e dei relativi aspetti innovativi succitati:
Una nota specifica sulle novità attinenti appunto agli ONERI DETRAIBILI E DEDUCIBILI
Una check list degli ONERI DETRAIBILI E DEDUCIBILI per l'analisi e un'efficace schematizzazione, ai fini di facilitazione nell'individuazione degli stessi e per consentirne un corretto inserimento nel modello dichiarativo
Una scheda pratica con precisi riferimenti ai quadri di compilazione dei modelli dichiarativi e con le note esplicative per la individuazione dei vari specifici campi
Tale documentazione, pur di una certa complessità, viene però ritenuta efficace soprattutto ai fini di sostenere il MMG sia in una opportuna personale valutazione della propria situazione fiscale sia ai fini di supporto all'interpretazione, partecipazione e valutazione dell'eventuale attività resa dal Consulente Fiscale di appoggio.
Dott. Stefano Rigo
Presidente Commissione Fisco FIMMG
Nota di riepilogo sulle novità apportate

http://crm.fimmg.org/viewLink.php?url=11-42975&key=e21b6e2d9baf5424a89d2029dabdc8ea
Check list oneri deducibili e detraibili 2018
http://crm.fimmg.org/viewLink.php?url=11-42976&key=e21b6e2d9baf5424a89d2029dabdc8ea
Scheda pratica con FAQ
https://crm.fimmg.org/viewLink.php?url=11-42977&key=e21b6e2d9baf5424a89d2029dabdc8ea

TERAMO Italo-senegalese respinto da una Asl abruzzese Anelli (Fnomceo) nessuna forma di razzismo può essere ammessa in un sistema sanitario nazionale

senegalteramo"Che vuoi? Vattene! Questo non è l'ufficio del veterinario", questa la frase che Ibrahima Diop, 39enne nato in Senegal e residente in Italia dal 2000, si è sentito rivolgere da parte dipendente della Asl di Giulianova (Teramo) alla sua richiesta di informazioni. La notizia dell' episodio di razzismo e' rimbalzata sui quotidiani
"Ci sono rimasto davvero male, " ha dichiarato Ibrahima Diop, 39enne è la prima volta che mi capita una cosa del genere. Mai come in quel momento mi sono sentito umiliato, è giusto che chi ha sbagliato paghi", dice l'uomo che viene descritto da amici e conoscenti come un autentico esempio di integrazione.
"Nessuna forma di razzismo può essere ammessa in un sistema sanitario nazionale." Così il Presidente della FnomcEo Filippo Anelli dalla propria pagina facebook " I medici hanno l'obbligo di denunciarlo e di far rispettare quando previsto dal loro Codice Deontologico, tenendo fede al loro giuramento professionale."
"Doveri del medico sono la tutela della vita," continu anelli " della salute psico-fisica, il trattamento del dolore e il sollievo della sofferenza, nel rispetto della libertà e della dignità della persona, senza discriminazione alcuna, quali che siano le condizioni istituzionali o sociali nelle quali opera", recita l'attuale codice di deontologia professionale."
"Abbiamo contribuito al progresso civile e sociale di questo Paese, proprio in virtù dei valori fondanti la nostra professione. Curare tutti i cittadini senza alcuna distinzione di sesso, censo, razza o credo religioso. Lo facciamo da quando i medici sin dal 400 avanti Cristo, al tempo di Ippocrate, giuravano: "In qualsiasi casa andrò, io vi entrerò per il sollievo dei malati, e mi asterrò da ogni offesa e danno volontario, e fra l'altro da ogni azione corruttrice sul corpo delle donne e degli uomini, liberi e schiavi. Per questo" conclude anelli " condanniamo ogni forma di razzismo ed ci adoperiamo per il rispetto della dignità di ogni uomo."

INPS: L'opuscolo-vademecum con tutte le informazioni sui certificati di malattia

inps thumb medium250 250E' un utile guida per medici e cittadini quella diffusa dall'INPS in questi giorni dove viene spiegata la certificazione di malattia telematica: Chi deve fare i l certificato ? Cosa succede se in pronto soccorso o in ospedale non lo fanno ?? A chi rivolgersi ?? Domande che ogni giorno si pongono i cittadini spesso bloccati da una scarsa informazione o un o burocrazia imperante . Il vademecum è stato aggiornato a luglio 2018

SCARICA IL VADEMECUM

FONDO SANITARIO NAZIONALE 2018: Anelli (Fnomceo): "La previsione di 40 milioni di euro per le borse è una boccata d'ossigeno per il sistema"

medicofamiglia thumb other250 25040 milioni di euro destinati al finanziamento, per il triennio 2018 – 2021, di 860 borse aggiuntive per il corso di medicina generale e, per i prossimi 5 anni di 58 contratti di specializzazione in più. Li accantona, per questa finalità, il Ministero della Salute nella sua proposta di riparto del Fondo Sanitario Nazionale 2018, che sarà discussa in Conferenza Stato – Regioni mercoledì 1° agosto. Questa somma, che permetterebbe di portare a 2000 le borse per i futuri Medici di Medicina Generale, e che sarebbe ripartita tra le Regioni con apposita proposta, è stata dal Ministro "messa da parte" nell'ambito delle quote vincolate agli obiettivi di piano. "Siamo estremamente grati al Ministro della Salute Giulia Grillo per aver portato avanti questa previsione, che, se approvata dalla Conferenza Stato - Regioni, metterà 918 giovani colleghi nelle condizioni di poter completare la formazione e darà finalmente al paese la possibilità di una programmazione formativa congrua rispetto alle proiezioni sulla carenza di medici di medicina generale, alleggerendo nel contempo l'emergenza relativa agli specialisti – afferma il presidente della Federazione nazionale dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri, Filippo Anelli -. Il nostro grazie va anche al Ministro Beatrice Lorenzin, che per prima ebbe l'idea di vincolare questa somma del Fondo Sanitario Nazionale al finanziamento delle borse, e, per il loro impegno, al Presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini e al Coordinatore della sua Commissione Salute, Antonio Saitta". "L'aspettativa è alta – continua Anelli -, sia da parte dei nostri giovani medici che aspirano a completare la formazione, sia da parte dei cittadini, dei Sindaci, delle Comunità locali, che rischiano di rimanere già nell'immediato senza medico di Medicina generale". "L'aumento delle borse a 2000 rappresenterebbe una boccata d'ossigeno per il sistema, seppur tardiva e non risolutiva della situazione di grave carenza di medici per la Medicina generale e per la Continuità assistenziale – spiega Anelli -. Nei territori con la più grave carenza di medici di Medicina generale tale provvedimento non farà infatti in tempo a evitare il ricorso a sostituti non in possesso dei requisiti di titolarità, assunti 'a scadenza', senza la possibilità quindi di instaurare con i pazienti quella relazione di fiducia fondata anche sulla continuità che è alla base della Medicina generale, e che recenti studi dimostrano in grado di ridurre la mortalità e la morbilità degli assistiti. L'obiettivo, nell'urgenza della situazione, è quello di garantire almeno un medico di Medicina generale ogni 2000 abitanti, supportato da infermieri e personale amministrativo. Non dobbiamo dimenticare, infine, che i medici di Medicina generale vanno a coprire i posti, ormai deserti, di Guardia medica e le postazioni convenzionate del 118. È dunque l'intero sistema ad essere posto a rischio dall'erosione della Medicina generale, con abbassamento della qualità delle cure, difficoltà nell'accesso e aumento degli indici di morbilità e mortalità". "Anche per quanto riguarda gli specialisti, dati recentemente divulgati dall'Anaao prevedono una carenza nel prossimo futuro, soprattutto per alcune branche – conclude Anelli-. Non è più il tempo di tergiversare: le soluzioni ci sono, dobbiamo correre ai ripari, e dobbiamo farlo subito".

VACCINI: L'istituto Superiore di Sanita' smonta la proposta di legge "Barillari" del Lazio

istituto-superiore-di-sanitàL'istituto superiore di Sanita' prende posizione sulle proposte della Legge vccinale del Lazio edita nei giorni scorsi dal Consigliere Bacillari e da alcune associazioni No vax ecco le risposte punto per punto:
- Non ci sono esami che possono prevedere eventuali rischi o effetti collaterali che, si ricorda, sono rarissimi.
- I vaccini combinati consentono di immunizzare il bambino in maniera sicura e efficace riducendo il numero di iniezioni e quindi il disagio.
- Nella composizione dei vaccini di ultimi generazione è molto ridotto il numero di antigeni (ossia di quelle sostanze che provocano la reazione immunitaria), che sono in grado comunque di proteggere con efficacia e sicurezza.
- Il bambino alla nascita è già pronto per rispondere adeguatamente agli antigeni. Ritardare la vaccinazione significa prolungare nel tempo la mancanza di protezione contro malattie gravi. Il calendario vaccinale italiano è simile a quello utilizzato in tutta Europa.
- Pur essendo fondamentale la promozione dell'importanza di una corretta nutrizione sin dalla nascita e lungo il corso di tutta la vita, essa non sostituisce la protezione immunitaria data dalla vaccinazione.
- Non esiste alcuna evidenza scientifica che chi è stato vaccinato contro morbillo, parotite e rosolia possa in alcun modo trasmettere l'infezione. In decenni di osservazioni non è stato mai riportato alcun caso di infezione interumana da vaccino MPR. Per quanto riguarda il vaccino per la varicella il Cdc riporta solo 11 casi, tutti senza alcuna conseguenza. Eventuali misure di prevenzione dirette a persone che hanno effettuato la vaccinazione proteggendo anche l'intera comunità appaiono paradossali e prive di fondamento scientifico.