Lun25062018

Ultime notizie:
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttive

    Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

    Leggi la documentazione e direttive e-Privacy

Back Sei qui: Home NEWS News Fimmg News Lazio VIGILI URBANI: Roma, sotto il mirino i certificati per l'esonero ai servizi esterni revisione dai medici militari solo 2000 su 5700 in esterna

VIGILI URBANI: Roma, sotto il mirino i certificati per l'esonero ai servizi esterni revisione dai medici militari solo 2000 su 5700 in esterna

 vigiliSono 700 i vigili che sono stati esentati dallo svolgimento di servizi esterni e destinati a lavoro di ufficio. Lo riporta un indagine effettuata dal quotidiano il Messaggero . Il 12% del totale dei vigili in servizio ha portato un certificato medico che attesta l'impossibilità di lavorare su strada, alcuni perché non possono stare in piedi a lungo, altri perché non possono fare lo sforzo di sollevare la paletta altriperchè non sopportano l'inquinamanto, overo un vigile su otto marca visita tanto da spingere l'amministrazione a verificare la veridicità delle attestazioni attraverso medici militari. I documenti portati prodotti dai caschi bianchi e che attestano l'obbligo di esclusione riportano cause fantasiose "dai servizi che implichino l'uso dell'arto superiore destro in segnalazioni manuali", o la necessità di "utilizzare un poggiapiedi obbligo di una pausa ogni dieci minuti per evitare lo stress, Alcuni non possono nemmeno portare la divisa per effettuare "attività che comportino stress psico-fisici" o possibili problemi derivanti dallo smog. Quindi solamente 2 mila agenti, su un totale di 5.700 effettuano servizi esterni. La polizia locale costa oltre 387 milioni di euro ai contribuenti capitolini.