Messaggio
  • EU e-Privacy Direttive

    Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

    Leggi la documentazione e direttive e-Privacy

News Lazio

CORONAVIRUS, Bartoletti (Omceo Roma): "Tamponi dai medici di famiglia ? Unica soluzione possibile" ma non indistintamente in tutti gli studi

 1586586808270.jpg-- thumb250 250"Affidare i tamponi ai medici di famiglia ? Penso che chi lo vuole fare lo debba potere fare". Risponde cosi' Pier Luigi Bartoletti, vicepresidente dell'Ordine dei Medici di Roma e segretario romano della Federazione italiana Medici di Medicina Generale, interpellato sul tema DALL'AGENZIA DIRE, ma non un utilizzo indistinto in tutti gli studi, ma solo in alcune strutture con determinate caratteristiche e solo in caso di aumento esponenziale dei casi di COV .
"Per questo c'e' bisogno di "una collaborazione con la Regione" ribadisce Bartoletti " ed e' necessaria una rete di sorveglianza, che sia dimensionata sul bisogno. Non servono tutti i medici, ma strutture di medicina generale che siano adeguatamente attrezzate e personale formato, e non in maniera semplicistica ma ovviamente in condizioni di sicurezza- tiene a sottolineare Bartoletti- da personale adeguatamente formato e preparato, perche' stiamo parlando di una malattia estremamente contagiosa e diffusiva".
"Ritengo che questa sia l'unica soluzione possibile– spiega Bartoletti- Nel senso che qualora dovesse aumentare il numero dei contagiati dal Covid-19, e speriamo che non siano cosi' 'pericolosi' come quelli della prima ondata, e' chiaro che avendo a disposizione piu' posti dove fare questo tipo di indagine abbiamo piu' possibilita' di bloccare la diffusione del virus".
Da tempo proprio la Fimmg aveva rilevato come l'impatto di Marzo aveva mandato in tilt i servizi malattie infettive delle ASL, ora la proposta di organizzare "punti tampone" organizzati dalla medicina Generale che possano in modo rapido permettere al medico di effettuare gli esami in presenza di sospetto in tempi piu' brevi accelerando così il potere diagnostico nei riguardi del COVD.

<< Indietro