Ven24092021

Ultime notizie:
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttive

    Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

    Leggi la documentazione e direttive e-Privacy

Back Sei qui: Home NEWS News Fimmg News Lazio ASTRA ZENECA : Vaccinazioni seconde dosi precisazioni Fimmg Lazio

News Lazio

ASTRA ZENECA : Vaccinazioni seconde dosi precisazioni Fimmg Lazio

 Vday thumb medium250 250In queste ore si stanno accavallando notizie sulla possibilta' di rilascio di presunte autorizzazioni da parte dei medici di famiglia per la somministrazione delle seconde dosi sotto ai 60 anni , notizie peraltro destituite di fondamento e spesso interpretazioni giornalistiche azzardate o fake da social.
L'ultima circolare del Ministero della Salute che trovate QUI
http://www.fimmgroma.org/images/stories/documenti/CTS18.6.pdf
dispone che per le seconde dosi di Astra Zeneca sotto ai 60 anni venga firmato dal cittadino un "nuovo consenso informato" prima di essere sottoposti al richiamo in caso lo stesso rifiutasse il richiamo con altro vaccino, un consenso nato piu' per "mitigare" una disposizione un po' avventata dei giorni scorsi di AIFA, che aveva disposto un divieto tassativo e il passaggio di tutte le seconde dosi under 60 ad altro vaccino, che assunzione di responsabilità vaccinale.
In definitiva NON SUSSISTONO CONTROINDICAZIONI a questa metodica (nuovo consenso e richiamo omologo) in quanto l'Ema si è gia' pronunciata contro tale blocco Aifa e i dati attuali non riportano alcun caso di tromboembolismo nelle seconde dosi.
Invece continuano regolarmente i richiami con Astra Zeneca SOPRA AI 60 ANNI come le Vaccinazioni con Janessen , mentre sotto a 60 anni resta il divieto di somministrare tali vaccini.
Altra precisazione va fatta su PRESUNTE "AUTORIZZAZIONI" CHE IL MEDICO DI FAMIGLIA DOVREBBE RILASCIARE PER "AUTORIZZARE" LE SECONDE DOSI , altra fake news che sta girando , ATTUALMENTE NON ESISTE ALCUN TIPO DI ACCORDO E NE CI SARA' per tali autorizzazioni, in quanto è sufficiente il consenso informato e il foglio anamnestico gia' in essere, per accedere alla vaccinazione reso al MEDICO VACCINATORE , e non effettuabile conto terzi, in quanto l'accesso alla vaccinazione e la scelta vaccinale sono di pertinenza di chi effettua la prestazione e non è delegabile legislativamente.