Dom24062018

Ultime notizie:
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttive

    Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

    Leggi la documentazione e direttive e-Privacy

Back Sei qui: Home NEWS News Fimmg News Lazio

NEWS LAZIO

ORDINE DI ROMA : al via le aree per i Rapporti con i Comuni e Affari Esteri Area "Riabilitazione Fabio Valente responsabile dalla commissione "comuni uniti"

valenteIl Consiglio direttivo del 10 aprile ha approvato l'assegnazione delle Aree di riferimento e le rispettive Commissioni a tutti i Consiglieri dell'Ordine: per le aree Area "Rapporti con i Comuni e Affari Esteri e l'Area "Riabilitazione è stato nominato referente Il Prof. Foad Aodi mentre nella terza area quella dei "Comuni Uniti"; è stato nominato Fabio Valente il nostro segretario Organizzativo della Fimmg Roma organizzatore anche della campagna elettiva del Dicembre scorso. Valente ndraì ad operre in sinergia con le altre commissioni quella della "Solidarietà e Cooperazione Professionale" che come Coordinatore avra' il Dr.Fabio Abenavoli; e la commissione "Medici di origine straniera e collaborazione Professionale" con il coordinamento dei dottori .Jamal Abo Abbas e Mihai Peter Baleanu . Il responsabile Prof. Aodi f sapere inuna nota che sara' a disposizione dei colleghi italiani e di origine straniera, ogni lunedì pomeriggio (15.00-17.00) e venerdì mattina (09.00-11.00) previo appuntamento telefonico o attraverso il seguente indirizzo e-mail: foad.aodi@ordinemediciroma e che a breve ci sarà una riunione con tutti,Coordinatori e componenti commissioni presso l'Omceo Rm.

PIANO DI RIENTRO: IL Governo conferma Zingaretti commissario per l'attuazione nel Lazio

zingaretti newIl Consiglio dei Ministri del 10 aprile ha deliberato, su proposta del Ministro dell'economia e delle finanze Pier Carlo Padoan, a seguito degli esiti delle elezioni regionali e dell'insediamento del nuovo Presidente della Giunta della Regione Lazio, il rinnovo dell'incarico a Nicola Zingaretti, attuale Presidente della Regione, di Commissario ad acta per l'attuazione del vigente Piano di rientro dai disavanzi del Servizio sanitario regionale, col compito di proseguire nell'attuazione dei Programmi operativi 2016-2018 e negli interventi necessari a garantire, in maniera uniforme sul territorio regionale, l'erogazione dei livelli essenziali di assistenza in condizioni di efficienza, appropriatezza, sicurezza e qualità.

ZINGARETTI : L'assessore c'è ma il commissario ancora sono io

zingaretti recupero thumb medium250 250"È evidente che l'assessore alla Sanita', in questo contesto politico, e' anche un segnale alle opposizioni per mettere in Consiglio regionale un interlocutore politico sulle cose che dovremo fare in sanita"- lo ha spiegato il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti a margine dei i lavori della nuova giunta " C'e' il commissario, sono io, che rimane e che risponde innanzitutto al governo e c'e' un assessore che svolgera' il ruolo di recepimento di visioni e di istanze che saranno utili a produrre testi o scelte sapendo che, fino a quando questo iter di uscita non sara' concluso, il suo ruolo sara' quello di importante coordinamento".

ZINGARETTI: il 5 aprile nuovo tavolo interministeriale sul piano di rientro

zingaretti new"Il 5 aprile c'e' il tavolo di rientro nel quale affronteremo di nuovi quali sono gli step" lo ha lo ha spiegato il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti a margine dei i lavori della nuova giunta "Come e' noto abbiamo deciso entro dicembre di concludere l'iter di uscita dal commissariamento quindi siamo in una fase molto delicata per arrivare il prima possibile a questo risultato ".

INFLUENZA : oltre 100 mila a Roma a letto nella capitale colpa dell'instabilta' climatica

corongiuvacc(Corriere della Sera) di Clarida Salvatori Nonostante la stagione del picco influenzale - secondo l'Istituto Superiore di Sanità la più intensa degli ultimi 15 anni - sia stata dichiarata ufficialmente conclusa appena qualche giorno fa, a Roma (e non solo) ci sono ancora tantissime persone malate: oltre 100 mila, secondo le stime dei medici generici.
Febbre, infiammazione delle alte vie respiratorie e tosse forte i sintomi più diffusi. Colpiti soprattutto i più piccoli, tanto che gli asili, alla vigilia di Pasqua sono semideserti: proprio come accade in genere a Natale, quando la curva influenzale raggiunge il suo apice.
«Il picco epidemico - conferma infatti Maria Corongiu, segretaria regionale della Fimmg Lazio (la Federazione dei medici di famiglia) - è stato registrato a partire dai primi di dicembre. Ma ora siamo a marzo, sono quattro mesi che i pazienti stanno male. Mai come quest'anno la stagione dei malanni è stata così aggressiva e lunga. E ogni volta che sembra finire, ecco che ricomincia».
La causa principale è da ricercare non tanto nei virus in circolazione, quanto nell'instabilità climatica dell'ultimo mese. «Un giorno fa caldo, il giorno dopo c'è un vento gelido che sferza la Capitale e tutta la regione - continua la Corongiu -. Niente di più facile per ammalarsi di uno sbalzo forte e repentino delle temperature. E infatti, non a caso, le patologie più diffuse in queste ultime due settimane sono quelle respiratorie».
Dopo che ad essere colpito dall'influenza stagionale nel Lazio è stato quasi un milione di persone (circa l'11 per cento degli oltre otto milioni che si sono ammalati in tutta Italia), una percentuale più alta rispetto agli anni passati, da una decina di giorni 100 mila persone sono costrette a letto per curare quelle febbriciattole non alte ma fastidiose, persistenti dolori alle ossa, laringiti e faringiti o comunque tosse e affezioni delle alte vie respiratorie.
Chi sono i più colpiti da questo forte strascico influenzale? «I giovani e gli adolescenti - conclude la segretaria regionale della Fimmg - ma anche i bambini e i loro genitori, che vengono inevitabilmente contagiati». Anche i dati lo confermato, visto che ad essere colpito è stato il 5 per mille dei bimbi tra zero e 4 anni. È andata meglio invece agli anziani e agli over 65, tutelati nell'inverno appena finito (ma solo sul calendario) da una massiccia percentuale di vaccinati.Le speranze sono riposte ora tutte nell'arrivo della bella stagione e di temperature più miti.

REGIONE LAZIO : Varata la Giunta Regionale Alessio D'Amato, assessore alla Sanità

zingaretti newVarata la Giunta che governera' la regione Lazio dopo la tornata elettorale del 4 Marzo Alessio D'Amato sara' il nuovo assessore alla sanita'. D'amato ha ricoperto nella precedente legislatura il ruolo di responsabile della cabina di regia del Servizio sanitario regionale.
Ecco la composizione della Giunta:

PRESIDENTE : Nicola Zingaretti, con deleghe alla Cultura, allo Sport e Politiche giovanili.

VICE PRESIDENTE : Massimiliano Smeriglio, con deleghe alla Formazione, Università, Attuazione del Programma, Coordinamento dell'attività della Giunta sull'Area del Sisma e Protezione civile

ASSESSORI:
Alessandra Sartore, assessore al Bilancio e Patrimonio;
Lorenza Bonaccorsi, assessore al Turismo e alle Pari Opportunità;
Alessio D'Amato, assessore alla Sanità
Alessandra Troncarelli, assessore alle Politiche Sociali, Welfare ed Enti Locali;
Enrica Onorati, assessore all'Agricoltura, Ambiente e Politiche della Valorizzazione della Natura;
Mauro Alessandri, assessore alle Infrastrutture, Lavori Pubblici e Tutela del Territorio, Trasporti e Piccoli Comuni;
Massimiliano Valeriani, assessore con deleghe alle Politiche abitative, Urbanistica e Rifiuti.
Gian Paolo Manzella, assessore allo Sviluppo Economico, Commercio e Artigianato, Start-Up e Innovazione;

UCP : Costituzione o modifica la comunicazione della Fimmg Regionale

medfamigliaSul BURL n° 4 del 11 gennaio 2018 è stato pubblicato l'atto di recepimento dell'Accordo tra Regione Lazio e OOSS che ha per oggetto : "La nuova sanità del Lazio: obiettivi di salute e medicina di iniziativa".Tale accordo prevede, tra l'altro, la riorganizzazione delle forme associative della medicina generale ed in particolare delle Unità di Cure Primarie, disciplinando l'inserimento di medici di medicina generale che non ne hanno mai fatto parte e che potranno costituirne nuove o aggregarsi a UCP esistenti. Il termine ultimo per la presentazione delle domande è il 31 marzo pv.
In allegato una nota informativa della Fimmg Regionale con le istruzioni utili

SCARICA LA NOTA