Messaggio
  • EU e-Privacy Direttive

    Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

    Leggi la documentazione e direttive e-Privacy

SIRACUSA : Dottoressa aggredita per una esenzione su di una ricetta

 guardiaAUGUSTAUna donna di mezza età di Augusta in provincia di Siracusa ha aggredito una dottoressa alla guardia medica che si trovava al primo piano dell'ospedale Muscatello il tutto per ottenere un esenzione non dovuta su di una ricetta medica. Il fatto gravissimo ha alla base futili motivi difatti la paziente ha chiesto di apporre nell'impegnativa per un farmaco un'esenzione, ma non aveva dietro la documentazione che la accertava e quindi per legge non poteva essere certificata , quando il medico le ha detto che era necessaria documentazione , la paziente in un attacco di ira ha letteralmente preso a calci e pugni in viso la dottoressa procurandole due occhi neri e una abrasione corneale costringendola a ricorrere alle cure dei colleghi del pronto soccorso dello stesso nosocomio, le lesioni al volto riportate sono state giudicate guaribili in 10 giorni . Il tutto è stato denunciato ai carabinieri che sono arrivati ma non hanno trovato la donna. "E' la prima volta che si registra un'aggressione fisica alla Guardia medica, l'accaduto ripropone il problema della sicurezza per i medici e della necessità di avere accanto un presidio di sicurezza£ racconta la dottoressa aggredita " o anche una guarda giurata. In passato ci sono state aggressioni verbali ma mai si era arrivato a tanto. Siamo da soli a lavorare sia di notte che di giorno, la guardia medica è situata distante dal pronto soccorso e in una parte dell'ospedale nell' ala vecchia dove non ci sono reparti ed ambulatori aperti e soprattutto il sabato, nei festivi o la notte non c'è nessun in giro".

<< Indietro